L’attuale posizione legale della Medicina Tibetana in Occidente

La Medicina Tibetana sta guadagnando stima e sostegno nei paesi dell’Europa Orientale, mentre nella parte Occidentale desta soltanto curiosità. Tuttora non è accettata, in quanto nessuno si è mai impegnato per il suo riconoscimento. Tuttavia, l’Istituto New Yuthok for Tibetan Medicine di Milano si è appellato al Parlamento Italiano con l’intento di far riconoscere questa scienza allo stesso livello delle altre Medicine Naturali. Nel 2003 il Prof.Pasang Yonten Arya (Tendi Sherpa) fece un intervento presso il Parlamento Europeo di Strasburgo e si appellò al dipartimento delle Medicine Naturali, chiedendo di preservare e riconoscere pienamente la Medicina Tibetana in Europa (foto soprastante).
Il Dr. Tamdin Sithar Bradely (segretario dei medici tibetani in Europa) sta attualmente lavorando per il futuro della Medicina Tibetana all’interno dell’associazione “The European Association for Tibetan Medicine”.

Medicina tibetana at the european parliament

Fondamentalmente, la Medicina Tibetana dipende dalle leggi in vigore nei vari paesi europei e dall’interesse che suscita. Attualmente la Medicina Tibetana conosce un periodo di transito. Per questo motivo, è importante che le persone che la praticano in Occidente siano coscienti delle leggi europee e del modo in cui viene introdotta in accordo con le leggi del proprio paese.