Pratica tibetana di purificazione corpo/mente e terapia di ringiovanimento

La pratica tibetana di purificazione del corpo e della mente si effettua generalmente durante un ritiro del Budda della Medicina, ma è possibile svolgerla in qualsiasi momento. Questa pratica è utile per rimuovere le tossine e sanare i disordini energetici provocati da fumo, alcool, cibo e bevande malsani. È una pratica semplice e dolce della Medicina Tibetana, durante la quale, vengono eseguiti esercizi yoga per aiutare a rimuovere le tossine ed a liberare il corpo dalle influenze negative. La mente diventa più “pulita” e chiara, migliorando e accrescendo la meditazione e la consapevolezza. Questo metodo è anche una purificazione preliminare alla pratica spirituale e alla terapia di ringiovanimento.

purificazione corpo/mente

Dieta
Durante il ritiro la dieta è vegetariana: i partecipanti non devono fumare, bere alcool, mangiare carne, pesce, aglio e uova.


Programma del ritiro
Primo giorno
Prima del ritiro i partecipanti devono seguire la dieta vegetariana ed il comportamento suddetto per una settimana. Il primo giorno, devono digiunare (è possibile bere acqua).

Secondo giorno
Dopo la seduta di meditazione, si inizia a bere un decotto di erbe e si eseguono esercizi yoga. Ognuno beve secondo le proprie capacità (da 1 a 5 litri), coperto caldamente, si muove e si riposa, secondo il bisogno.
Dopo l’evacuazione, si assumono le pillole di ringiovanimento, che rinforzano il corpo e rinvigoriscono gli organi ed i costituenti corporei. Dopo un’ora circa, si può cominciare ad ingerire cibo e bevande leggere.

Terzo giorno
Ognuno dovrebbe seguire la dieta e il comportamento raccomandato dal maestro.

Effetti
L’effetto immediato positivo viene percepito sia fisicamente che mentalmente. Gli organi sensoriali diventano più sensibili. Il corpo è leggero e pieno di energia. Si avverte meno il desiderio nei confronti di: cibo malsano, carne, alcool, caffè e fumo. L’alito e gli odori corporei cambiano. Gli umori, l’energia del fegato, l’umore bile e la mente vengono riequilibrati. Le tossine sono eliminate ed i disordini cutanei curati. In breve, la terapia di purificazione riequilibra la funzione dello stomaco, dell’intestino tenue e del colon mantenendo l’equilibrio dei tre umori e procurando armonia mentale.

Pratica di ringiovanimento
La terapia di ringiovanimento può essere seguita durante un ritiro del Budda della Medicina, oppure durante quello della purificazione del corpo e della mente. Nella Medicina Tibetana viene descritta come una pratica molto importante per chi desidera rimanere giovane ed avere mente e corpo forti. Il segreto delle sua efficacia è dovuto alla composizione degli ingredienti speciali ed al procedimento della loro purificazione. Questo antico metodo, che comprende l’assunzione delle pillole Ciudlen (estratti di erbe e minerali) migliora la forza del corpo, le funzioni sensoriali, organiche e prolunga la vita.

Erbe terapeutiche
Esistono molte erbe terapeutiche utili per il ringiovanimento, esse rescono in montagna ed altrove.

Nagarjuna disse:
“il nettare che cresce sulle montagne
protegge la vita,
ma solo identificando correttamente le erbe e le piante,
attraverso la conoscenza e
seguendo gli insegnamenti del Maestro”.


La più famosa formula “Tsi-zhi-dangma-nga” è composta da nove ingredienti. Ringiovanisce le ossa, i componenti del sangue, la pelle, la carnagione, i muscoli, gli organi ed aumenta la radiosità del corpo e l’aura. Il corpo e la mente acquistano forza e vengono protetti dalle influenze e dalle emozioni negative. Ulteriori informazioni si trovano nel capitolo sul ringiovanimento, nel terzo tantra.