Pratica del Budda della Medicina

budda della medicina

La pratica del Budda della Medicina rappresenta il cuore della Medicina Tibetana.
A Vaishali, su richiesta del Bodhisatva Manjushri, Budda insegnò gli 800 versi dell’origine del Sutra del Budda della Medicina. Questa tradizione fu portata in Tibet dal grande maestro Buddista indiano, l’Abate Shantarakshita (VIII secolo) e fu consegnata al Re tibetano Trisong Deutsan per mantenere la salute, prevenire le malattie, proteggere dalla magia nera, armonizzare il sistema ambientale e proteggerlo dalle calamità naturali.
Da quel giorno, la pratica del Budda della Medicina divenne la pratica privata dei Re tibetani e si diffuse in diverse scuole Buddiste dopo il X secolo. Tutti i medici tibetani dovrebbero ricevere l’iniziazione del Budda della Medicina. La pratica altruistica di amore e compassione potenziata dall’iniziazione, diventa uno strumento per alleviare le sofferenze causate dall’ignoranza e dalle malattie.
Dopo gli insegnamenti tradizionali sarebbe opportuno seguire un ritiro di pratiche preliminari chiamate sNon`gro.
Nel samsara, siamo diventati schiavi di attività non produttive e di una vita priva di scelte. La pratica del Budda della Medicina migliora la salute e porta un beneficio spirituale.

......................................................................................

Il centro di Meditazione Buddha Bedurya organizza ritiri e sessioni di pratica, in inglese con traduzione simultanea in italiano.